Arte e Storia sulle Isole Borromee



Le prime giornate calde di Primavera, il primo sole che ti accarezza il viso, indossi gli occhiali, ti
vesti colorata e la giornata inizia subito con il piede giusto.
Dove trascorrere una giornata soleggiata? Si vuole fare una passeggiata, mangiucchiare all’aperto, godere dell’aria fresca e quindi stare all’aperto.
Perfetto. Quale occasione migliore per non andare al Lago?
Sì, e questa volta al Lago Maggiore, per visitare le isole Borromee!
Personalmente ho adorato Isola Bella ed Isola Madre, le ville magnifiche, la prima in stile barocco, con quei dettagli d’oro che la contraddistinguono.
I Giardini, immensi e colorati, ricci di fiori di ogni genere, tante piante anche importate dal Giappone e loro… I pavoni.
I pavoni, passeggiavano tranquilli, con quel fare altezzoso peggio del mio, sia di color bianco, candido ed elegante, che in sfumature dal verde al blu.
Una giornata che ti racconta la storia della dinastia Borromeo si snoda dal finire del XIV secoli in poi attraverso un affascinate percorso dove politica, gesta militari, gestioni patrimoniali e passione per l’arte, per il collezionismo e la botanica, si intersecano e sovrappongono.








Micol Bonacina

Nessun commento:

Posta un commento

Thank You for your opinion!
Facebook Page | Instagram | Twitter | BlogLovin

Instagram